There are no translations available.

TEMPOR Portal TEMPOR Enterprise Portal
 
User Login

Telecom Expense Management For Enterprises

GST per le impreseLe imprese di tutto il mondo ormai attuano programmi di Gestione delle Spese di Telecomunicazione.

Sono passati i tempi in cui le aziende si avvalevano di servizi di telecomunicazione gestibili; oggigiorno, le aziende utilizzano un’incredibile varietà di servizi di comunicazione, dai tradizionali servizi di telefonia ai servizi dati, al wireless e al VoIP.

Per la maggior parte delle aziende, tali servizi non costituiscono il fulcro dell’attività commerciale, in quanto non generano introiti ma sono al contrario fonti di ingenti costi. Per contro, però, essi stanno alla base delle operazioni che permettono alle aziende di condurre la propria attività.

Un rapporto dell’Aberden Group dell’analista Christa Degnan sostiene che un’azienda appartenente alla lista Fortune 500 spende in media circa 116 milioni di dollari all’anno in servizi di telecomunicazioni.
L'azienda-tipo di medie dimensioni spende circa 26 milioni di dollari all’anno. L’Aberdeen suggerisce che dal 7% al 12% di ciò che un’azienda spende in media per le telecomunicazioni è dovuto ad errori. Per le grandi aziende, la perdita associata ai servizi di telecomunicazione può tradursi in perdite anche di 8 milioni di dollari all’anno.

  • Le aziende globali sono i più avanzati nella realizzazione di iniziative TEM.
  • Grandi aziende nazionali. dovute all'ambiente multisito hanno TEM ora stanno adottando rapidamente.
  • Aziende midmarket comprare in TEM per affrontare la crescente complessità dei servizi di telecomunicazione necessarie per eseguire il proprio business.

I carrier, dal canto loro, non hanno alcun motivo per evitare gli errori.  I provider di solito rimborsano gli addebiti soggetti a controversie, ma non fanno granché per cercare di ridurre le imprecisioni.
Gli errori di fatturazione possono essere dovuti a diverse ragioni: conversioni dei sistemi di fatturazione, fusioni ed acquisizioni, norme commerciali non chiare che inducono in errore.

Le imprese, d’altro canto, hanno troppe bollette, che tra l'altro sono troppo dettagliate e complesse perché l'azienda le possa comprendere e possa facilmente tenerne traccia. A ciò vanno aggiunti i continui spostamenti di sede, le aggiunte e le modifiche, che rendono la gestione di questi servizi davvero complicata.

Un'azienda appartenente alla lista Fortune 500 può gestire più di 15.000 bollette di telefonia all’anno, secondo l’Aberdeen, e un’azienda di medie dimensioni circa 3.000.

Le aziende non riescono a tenere il passo con il volume delle loro bollette, già solo per il tempo necessario alla ricerca manuale di eventuali errori.

La verifica manuale delle bollette telefoniche pregiudica l’efficienza dei dipartimenti di contabilità e ICT delle aziende, che si trovano separatamente alle prese con problemi di inventario e di fatturazione.

Nella maggior parte delle aziende, circa l’85% delle bollette telefoniche non viene verificato e viene pagato per intero, sostiene l’Aberdeen, e le bollette verificate lo sono comunque solo in parte. Con l'aumento della complessità dei servizi, della crescita esponenziale del volume e del sempre maggiore sviluppo dei dipendenti che utilizzano la telefonia mobile e i servizi di prossima generazione, la vulnerabilità delle aziende continua a crescere.

Le imprese ormai non si accontentano più dei servizi professionali e richiedono software per la gestione delle spese di telecomunicazione.

Il software tiene traccia dei servizi di telecomunicazione dalla fatturazione alla gestione degli ordini, delle forniture e dell'inventario.

Le aziende non cercano più una semplice consulenza sulle bollette telefoniche,  ma vogliono sviluppare un piano a lungo termine per monitorare i servizi ed evitare gli sprechi.

Molte aziende annaspano nel cercare di monitorare le spese e l’inventario per i servizi wireless e riconciliare l’effettivo utilizzo dell’inventario virtuale e fisico rispetto a quanto viene loro fatturato.  

Per controllare l'inventario fisico e virtuale di un'azienda, esso viene raffrontato ai contratti della compagnia, utilizzando un processo automatizzato per far sì che i costi attribuiti all'azienda corrispondano alle tariffe stabilite per le apparecchiature e i servizi erogati. Tale processo automatizzato rende automatici anche cambiamenti, aggiunte e modifiche.
Le imprese di tutto il mondo ormai attuano programmi di Gestione delle Spese di Telecomunicazione.

La Convergence possiede le idee, la tecnologia e l’esperienza necessarie per portare alle aziende i vantaggi della TEM. 

Sono passati i tempi in cui le aziende si avvalevano di servizi di telecomunicazione gestibili; oggigiorno, le aziende utilizzano un’incredibile varietà di servizi di comunicazione, dai tradizionali servizi di telefonia ai servizi dati, al wireless e al VoIP.

 

Per la maggior parte delle aziende, tali servizi non costituiscono il fulcro dell’attività commerciale, in quanto non generano introiti ma sono al contrario fonti di ingenti costi. Per contro, però, essi stanno alla base delle operazioni che permettono alle aziende di condurre la propria attività.

 

Un rapporto dell’Aberden Group dell’analista Christa Degnan sostiene che un’azienda appartenente alla lista Fortune 500 spende in media circa 116 milioni di dollari all’anno in servizi di telecomunicazioni.

 

L'azienda-tipo di medie dimensioni spende circa 26 milioni di dollari all’anno. L’Aberdeen suggerisce che dal 7% al 12% di ciò che un’azienda spende in media per le telecomunicazioni è dovuto ad errori. Per le grandi aziende, la perdita associata ai servizi di telecomunicazione può tradursi in perdite anche di 8 milioni di dollari all’anno.

 

 I carrier, dal canto loro, non hanno alcun motivo per evitare gli errori.  I provider di solito rimborsano gli addebiti soggetti a controversie, ma non fanno granché per cercare di ridurre le imprecisioni.

 

Gli errori di fatturazione possono essere dovuti a diverse ragioni: conversioni dei sistemi di fatturazione, fusioni ed acquisizioni, norme commerciali non chiare che inducono in errore.

 

Le imprese, d’altro canto, hanno troppe bollette, che tra l'altro sono troppo dettagliate e complesse perché l'azienda le possa comprendere e possa facilmente tenerne traccia. A ciò vanno aggiunti i continui spostamenti di sede, le aggiunte e le modifiche, che rendono la gestione di questi servizi davvero complicata.

 

Un'azienda appartenente alla lista Fortune 500 può gestire più di 15.000 bollette di telefonia all’anno, secondo l’Aberdeen, e un’azienda di medie dimensioni circa 3.000.

 Le aziende non riescono a tenere il passo con il volume delle loro bollette, già solo per il tempo necessario alla ricerca manuale di eventuali errori.

 

La verifica manuale delle bollette telefoniche pregiudica l’efficienza dei dipartimenti di contabilità e ICT delle aziende, che si trovano separatamente alle prese con problemi di inventario e di fatturazione.

 

Nella maggior parte delle aziende, circa l’85% delle bollette telefoniche non viene verificato e viene pagato per intero, sostiene l’Aberdeen, e le bollette verificate lo sono comunque solo in parte. Con l'aumento della complessità dei servizi, della crescita esponenziale del volume e del sempre maggiore sviluppo dei dipendenti che utilizzano la telefonia mobile e i servizi di prossima generazione, la vulnerabilità delle aziende continua a crescere.

 

 Le imprese ormai non si accontentano più dei servizi professionali e richiedono software per la gestione delle spese di telecomunicazione.

 

Il software tiene traccia dei servizi di telecomunicazione dalla fatturazione alla gestione degli ordini, delle forniture e dell'inventario.

 

Le aziende non cercano più una semplice consulenza sulle bollette telefoniche,  ma vogliono sviluppare un piano a lungo termine per monitorare i servizi ed evitare gli sprechi.

 

 Molte aziende annaspano nel cercare di monitorare le spese e l’inventario per i servizi wireless e riconciliare l’effettivo utilizzo dell’inventario virtuale e fisico rispetto a quanto viene loro fatturato.

 

Per controllare l'inventario fisico e virtuale di un'azienda, esso viene raffrontato ai contratti della compagnia, utilizzando un processo automatizzato per far sì che i costi attribuiti all'azienda corrispondano alle tariffe stabilite per le apparecchiature e i servizi erogati. Tale processo automatizzato rende automatici anche cambiamenti, aggiunte e modifiche.

 

Le imprese di tutto il mondo ormai attuano programmi di Gestione delle Spese di Telecomunicazione.

La Convergence possiede le idee, la tecnologia e l’esperienza necessarie per portare alle aziende i vantaggi della TEM.

TEM in a Nutshell

Convergence TEM services in a nutshell
TEM or Telecom Expense Management is now on the agenda of many Finance, IT and Purchasing departments. They want to reduce telecom costs through telecom audit, improved telecom bill management,  better telecom contract management, telecom inventory management, timely telecom reports, tariff and usage optimization. Convergence is a telecom consulting organization offering both Managed Service and Business Process Outsourcing services, focusing on telecom expense and inventory management. Our full communications management lifecycle portfolio of services for telecom cost management includes telecom strategic sourcing services through telecom cost analysis, telecom contract negotiation, telecom RFx Development  and RFx Evaluation, telecom auction and telecom contract procurement services. Telecom optimization services to reduce telecom expenses include telecom invoice audit, tariff optimization, telecom network optimization, inventory optimization and technology upgrade assessments allowing for telecom cost reduction. Managed services reduce telecom cost through technology fueled management, allowing for ongoing telecom bill audit, telecom call accounting, telecom reporting, telecom invoice control and automated telecommunications audit. Business Process Outsourcing services provide you with TEM technology and telecom consultant  expert service for outsourced telecom cost control and telecom spend management logistics services, leading to  telecom expense reduction as well as reduction in operational telecom management costs.

TEM Knowledge

  • There are no translations available.

    Select Your Language
    Other countries / languages: please use;computer translation available in footer








    Select your Language

  • There are no translations available.

    TEMPOR Enterprise
    Accessible through the TEMPOR and TEMPOR Enterprise TEM Portals, Convergence's BillIntelligence and TEMExpert software, integrated with Rivermine's leading TEM software result in true Global TEM capabilities.

    Leverag World Class Technology 
    World Class Technologies

  • There are no translations available.

    Convergence Customers

    check_cc0000_25px BIG 4 Consultancy
    check_cc0000_25px EMEA Chemical Company
    check_cc0000_25px Global BI Software Provider
    check_cc0000_25px Large European Bank
    check_cc0000_25px National Retailer
    check_cc0000_25px Port Services Company
    check_cc0000_25px Regional Publisher
    check_cc0000_25px and over 150 more

    customer_success
    Customer Success

  • There are no translations available.

    Consult TEM Analysts

    next_cc0000_25px Aberdeen
    next_cc0000_25px AOTMP
    next_cc0000_25px EVUA
    next_cc0000_25px Forrester
    next_cc0000_25px Gartner
    next_cc0000_25px IDC
    next_cc0000_25px Insight Research


     
    Go to the Analyst Research Information
    Analyst Research

     

     
  • There are no translations available.

    Download from the Convergence white paper library to improve your knowledge on best practices in Telecom Expense Management.

    Read the "What is TEM?" Rivermine primer.


    White Papers 
    White Paper Downloads

Attend a Webinar

Attend a Telecom Expense Management focused Webinar or find us at Events across Europe.
Upcoming and the latest webinars and up-to date event information keep you up to date.
Go to the Event section.